Erfahrungsbericht

Padova
Barbara Università degli Studi di Padova, Psicologia dello Sviluppo e dell'Educazione

Per quanto riguarda il mio indirizzo posso dire che sono trattati in modo esaustivo tutti i temi che riguardano lo sviluppo (0-18 anni) e l‘educazione. I professori sono disponibili per qualsiasi chiarimento o approfondimento, nei ricevimenti sono presenti, gentili e ben propensi a ogni richiesta. Ciò che secondo me è negativo è che si tratta di un corso di laurea troppo teorico e fin troppo poco pratico, l’unica opportunità offerta è quella del tirocinio accademico di 250 ore che si svolge al terzo anno. Vi consiglio di sfruttare al meglio quest‘opportunità, andando a cercare una struttura valida e qualificata anche al di fuori della lista di strutture proposta dall‘università, poiché questa spesso è poco aggiornata e informativa. Un altro consiglio che vi lancio per fare un po‘ di pratica è di seguire i seminari proposti dai docenti, ricchi da un punto di vista intellettuale e umana, poiché sono diretti da psicologi che provengono da tutto il mondo.

Studienanfang
I curricoli offerti dalla Facoltà di psicologia sono 4: psicologia dello sviluppo e dell’educazione, psicologia del lavoro e delle organizzazioni, psicologia delle personalità e relazioni interpersonali e psicologia cognitiva e psicobiologia. Si accede a questi corsi di laurea tramite un test d’ingresso (si svolge solitamente i primi giorni di settembre), gli argomenti sono vari tra i quali matematica, fisica, biologia, logica, comprensione del testo e cultura generale. In generale ogni corso mette a disposizione 200 posti, al test si presentano molte persone, ma non disperate questo non è impossibile, inoltre se non passate il test, avete un’alta probabilità di essere ripescati in seguito. Al primo anno tutti i curricoli offrono la stessa offerta formativa (psicologia generale, inglese, psicologia sociale, psicologia dinamica, psicobiologia e psicologia del lavoro e delle organizzazioni. Questo facilita gli studenti che al secondo anno decidono di cambiare corso di laurea senza sostenere esami integrativi.

Studienstadt
Per quanto riguarda la città di Padova posso dire che: - trovare appartamento non è così terribile se già si sanno le zone da evitare (Arcella e Stanga); - è un luogo che permette di socializzare con gli studenti in modo facile (mercoledì padovano e aperitivi al bar); - da un punto di vista culturale offre dei concerti pazzeschi (a costo contenuto quelli che si tengono allo Sherwood, manifestazione svolta in estate, ai dibatti al cineforum su temi di forte attualità, ad associazioni di volontariato di vario genere, ad eventi offerti dal Padova Fiere.. insomma guardandosi un po‘ attorno si può trovare ciò che fa al caso nostro - per gli sportivi che vogliono spendere poco possono fare jogging a prato della valle, oppure iscriversi a qualche corso offerto dal CUS (centro sportivo dell‘università di Padova); - per chi non è sportivo, ve lo assicuro che lo diverrà andando in giro da una parte all‘altra della città in bici; - il clima in confronto al clima Trentino è peggiore, fa meno freddo, ma è più umido, piove spesso, e a causa dello smog il sole è un miraggio, fortunatamente la nebbia è presente solo fuori la città. In estate si muore dal caldo e per chi ha il sangue dolce si prepari a essere divorato dalle zanzare (HELP!!!!!!!) - i veneti li conosco poco, diciamo che di studenti padovani se ne vedono poco. Per coloro che sono spaventati ad andare fuori casa perché comporta anche alti costi l‘università offre: - borse di studio (dopo la riforma non so); - alloggi ESU; - riduzione mensa; - riduzione tasse; - collaborazione 150 ore part time, che ti permette di lavorare presso l'università per es. in biblioteca ad archiviare oppure come addetto al ricevimento. Il lavoro è ben retribuito, inoltre è organizzato in modo tale da essere compatibile con gli impegni universitari.

Schreibe uns

Erfahrungsbericht Das erste Semester überlebt? Oder gar schon fertig studiert? Schreib uns doch, wie du dein Studium erlebst oder erlebt hast, was gut und was weniger gut war, und wie dir deine Stadt gefällt. Oder du hast gar schon die Staatsprüfung abgelegt? Auch in diesem Fall kannst du angehenden Prüflingen wertvolle Hilfe leisten.

Erfahrungsbericht schreiben