Salzburg

Salzburg

Come la sede di Padova anche Salisburgo è una delle sede più piccole dell'sh.asus. Ma come la prima anche la sede di Salisburgo ha la sua storia e le sue aneddoti – per non dimenticare che anche lì ci sono persone in gamba, che abitano nella „Bude“ e organizzano un programma culturale.

Dal 1994, quindi da dicianove anni, ha la sua sede nella Bergstraße 20/1, sopra un piccolo „Beisl“ (bar tipico austriaco), all'est del fiume Salzach. Salisburgo è una cittadina con circa 150.000 abitanti. Normalmente tutte le destinazioni sono raggiungibili a piedi o in bici, soprattutto se si parte dalla Bergstraße. Per gli affezionati della musica Salisburgo ha tanto da offrire: È chiamata la città della musica, però non faceva parte dell'Austria per tanto tempo. Per essere precisi: Mozart non era né austriaco né tedesco. Era un Salisburghese, anche se la città non gli piaceva molto. La città ha una ricca cultura: il „Museum der Moderne“ sul Mönchsberg, il „Salzburger Landestheater“ e il suo pendant „alternativo“, l'„ARGE Kultur“, il „Salzburg-Museum“, la festa della Letteratura di ogni primavera...

Oltre alla consulenza per gli/le studenti/esse, anche sulle borse di studio della Provincia Autonoma di Bolzano, la sede offre ai suoi membri la possibilità di pernottare. L'ospitalità della sede di Salisburgo è conosciuta da tempo: Nel 1999 fu organizzata una riunione dell'Ausschuss (che riunisce tutti i rappresentanti delle varie sedi) a Salisburgo. Conosciuti e quasi leggendari sono il Torneo di „Watten“ e l'Infobrunch, i quali hanno luogo ogni semestre per dare agli studenti/alle studentesse l'opportunità di scambiarsi, informarsi, chiacchierare, festeggiare, giocare a carte e come no, per convincere i nuovi arrivati di far parte della nostra assocazione.

Nel passato la sede di Salisburgo ha anche vissuto un periodo difficile: Nel 1998 la provincia non concesse il finanziariamento della sede, perché troppo pochi studenti/esse sudtirolesi iscritti a Salisburgo richiesero una borsa di studio della provincia. L'impasse suparavano con l'intervento coraggioso dei Salisburghesi stessi, un piano d'emergenza dell'ufficio centrale di Bolzano e della sede di Vienna, nonché un contributo della città di Salisburgo. Tuttavia, la sede di Salisburgo stava sempre sullo stesso piano con le altre sedi: Fino al 2010 veniva rappresentata nella presidenza dell'associazione nella persona di Andrej Werth. L'ultimo presidente di tutta l'associazione, che proveniva dalla sede di Salisburgo era Matthias Mayr, oggi redattore della rivista settimanale „ff“.

Anche l'sh.asus di Salisburgo vive dal contributo e dall'interesse dei suoi membri, dei suoi supportatori e dei suoi abitanti. A proposito degli abitanti:

Dal prossimo semestre invernale saranno libere due camere nell'sh.asus di Salisburgo. Sei curioso/a? Fatti sentire via salzburg@asus.sh o informati sul sito www.salzburg.asus.sh

L'sh.asus Salisburgo ti aspetta!

asus.sh Salzburg su Facebook