borsa di studio per meriti particolari

La borsa di studio per meriti particolari premia gli studenti e le studentesse migliori. Viene concessa indipendentemente dalle condizioni economiche dello studente/della studentessa e/o dei loro genitori. Perciò è anche cumulabile con la borsa di studio ordinaria. Quest’anno vengono concesse 297 borse di studio a 1.160 euro ciascuna.

La domanda può essere inoltrata a partire da lunedì 16 aprile fino a martedì 15 maggio soltanto online sul sito della rete civica myCivis! Il link per la domanda.
Il bando di concorso e il link per la domanda online sono reperibili anche sul sito dell’amministrazione provinciale.
Attenzione! In marzo 2018 sono stati cancellati gli account eGov!
Da allora l’accesso alla rete civica funziona utilizzando una delle seguenti modalità: tessera sanitaria attivata + lettore oppure l’Identità digitale SPID.

Per fare domanda per una borsa di studio per meriti nell’anno accademico 2017/18, lo studente/la studentessa tra il 1° novembre 2016 e il 31 ottobre 2017 deve aver raggiunto un determinato merito di studio:

  • In Italia: min. 40 cfu (max. 65 cfu) e una media dei voti minima di 27/30 OPPURE il voto finale di almeno 103/110;
  • All’estero: min. 40 ECTS (max. 65 ECTS) e una media dei voti minima di 1,5 OPPURE il voto finale di almeno 1,5.

Anche gli esami indicati nella domanda devono soddisfare determinati requisiti: devono fare parte del piano di studio (attività formative a scelta dello studente che non obbligatoriamente nel piano di studio – sì, ma non attività solamente facoltative), oppure devono essere necessari per il riconoscimento del titolo di studio e/o l’esercizio di una professione. Inoltre, si possono indicare soltanto gli esami di un corso di studio – esami sostenuti per altri corsi di studio non possono essere considerati. Esami senza voto vengono riconosciuti fino a un massimo di 25 cfu.
Non tutti gli esami sostenuti devono essere indicati! Si deve solo fare attenzione asoddisfare i requisiti appena elencati. 

Ulteriori requisiti:

  • Età massima: 35 anni per corsi di laurea triennali; 40 anni per corsi di laurea magistrali e a ciclo unico; 
  • Gli studenti/le studentesse non devono aver concluso un altro corso di studio dello stesso livello o di un livello superiore; 
  • Die gesetzliche Studiendauer darf um nicht mehr als sechs Monate überschritten werden;
  • La durata legale del corso di studio non deve esser superata di oltre sei mesi;
  • Solo un cambio di corso di studi può essere riconosciuto;
  • Double Degrees: deve essere indicata l’università frequentata nel girono stabilito 1° novembre 2016.

Calcolo e assegnazione delle borse di studio per meriti particolari:

L’assegnazione delle borse di studio avviene a seconda di un sistema di punteggio. I punti vengono assegnati sia per la media ponderata dei voti sia per il numero di cfu indicati. La tabella contente tutti i punteggi si trova in allegato al bando di concorso. 

Tra tutti quelli che soddisfanno i requisiti, sarà creata una graduatoria. Vale il principio: più alta la media e più cfu indicati migliori sono le probabilità si vincere una borsa di studio. Grazie all’impegno della sh.asus sono state create alcune categorie (area umanistica, area sociale e giurisprudenza, area scientifica e tecnica, area sanitaria e la graduatoria generale) per favorire una distribuzione più equa delle borse di studio.

Come si calcola la media ponderata dei voti: 

  • Moltiplica il voti di ogni esame per il numero di crediti ad esso equivalente;
  • Somma tutti i risultati;
  • Dividi per il numero totale di crediti.

Un esempio pratico:
Esame 1: voto 27 crediti 8
Esame 2: voto 21 crediti 12
Esame 3: voto 28 crediti 4

(27x8)+(21x12)+(28x4)/(8+12+4)=media 24,16

Italia: 30L corrisponde nel calcolo a 30,20

Bando di concorso 2017/18 Italia
Bando di concorso 2017/18 Estero