Assicurazione sanitaria

Assicurazione sanitaria

Quando sono assicurato/a tramite l'assicurazione sanitaria italiana, studiando in un paese UE?

Chi ha la residenza in Alto Adige e studia all’estero, è assicurato tramite l’assicurazione sanitaria italiana in tutti i paesi dell'Unione Europea. Per dimostrare di essere assicurati serve la tessera sanitaria della Provincia Autonoma di Bolzano che sul retro ha la "Tessera Europea di Assicurazione Malattia" (TEAM). La TEAM ha validità in tutti i paesi UE e nei paesi equiparati (Svizzera, Liechtenstein, Islanda, Norvegia).

 

Che cosa devo fare all'estero per poter accedere alle prestazioni?

È consigliabile di portare sempre con sé la TEAM e di mostrarla prima di ricevere delle prestazioni. Questo può significativamente facilitare la fatturazione/il rimborso delle prestazioni mediche ricevute all’estero.

Chi studia in Austria può registrarsi gratuitamente presso la Gebietskrankenkasse (Cassa Malattia Regionale – p. es. TGKK a Innsbruck) mostrando la TEAM, la tessera universitaria e una conferma di iscrizione (Inskriptionsbestätigung). Questo svolgimento dovrebbe ripetersi ogni semestre, dopo aver pagato il contributo universitario/ÖH (Studien-/ÖH-Beitrag). Chi aggiorna regolarmente questi dati non dovrebbe avere delle difficoltà quando vuole accedere alle prestazioni mediche.

Per immatricolarsi presso un’università tedesca si necessita di una prova di assicurazione sanitaria. I futuri studenti/le future studentesse ricevono un certificato di assicurazione rivolgendosi nel luogo di studio ad una cassa malattia tedesca. Si consiglia di rivolgersi ad una cassa malattia più grande (p. es. AOK Bayern). Accade che le casse malattia richiedono una conferma aggiuntiva da parte del Servizio Sanitario in Alto Adige reperibile presso i distretti sanitari. Se si cambia istituzione universitaria si deve presentare un nuovo certificato di assicurazione.

 

Quali prestazioni posso ricevere?

Ogni cittadino europeo che per motivi di studio soggiorna in un altro paese europeo può ricevere dei trattamenti urgenti e necessari nei stati membri, ma sempre nell’ambito delle regole vigenti di quel paese. Tutti gli stati membri possono stabilire delle proprie regole per l’accesso alle prestazioni mediche.

Gli studenti e le studentesse che hanno bisogno di un trattamento medico regolare (p. es. dialisi, malattie croniche, psicoterapia) devono informarsi in anticipo presso una cassa malattia se nell’altro stato membro esiste la possibilità di compensare le prestazioni attraverso la TEAM e quali sarebbero i requisiti per questo.


A chi posso rivolgermi all'estero per ricevere assistenza medica?

In tanti paesi non è previsto andare al pronto soccorso in casi non gravi. Prima bisogna presentarsi dal medico di base o dal medico specialistico. La vostra assicurazione locale vi può fornire dei registri dei medici. Attenzione: Tanti medici specialisti all'estero praticano sia per le assicurazioni pubbliche, sia per quelle private. Prima della visita mostrate sempre la vostra tessera di assicurazione europea, facendo presente che siete assicurati tramite il sistema pubblico italiano. Per trovare un medico di base pubblico in Austria si può utilizzare il motore di ricerca dell’Ordine dei Medici.

 

Quando non sono più assicurato/a tramite l'assicurazione sanitaria italiana, in un paese UE?

Non si è più assicurati tramite l’assicurazione sanitaria italiana quando si è laureati o se lo stipendio dello studente è sottoposto all’obbligo dei contributi per la sicurezza sociale.

Chi lavora all'estero e non guadagna più di una certa soglia (varia da paese a paese, al momento in Austria sono 425,70 € / mese, in Germania 450€) è ancora assicurato tramite la l’assicurazione sanitaria italiana. Chi guadagna di più viene automaticamente assicurato nel paese dove lavora. In questo caso bisogna cancellare la registrazione presso l'assicurazione italiana, altrimenti può succedere che nessuna delle due assicurazioni paghi per i trattamenti necessari. Quando si smette di lavorare è possibile iscriversi nuovamente all'assicurazione italiana, se lo studente/la studentessa è residente in Alto Adige.



Che cosa devo fare se studio in un paese che non appartiene all'UE?

Alcuni paesi, ad esempio la Svizzera, hanno dei trattati specifici che si somigliano al regolamento all'interno dell'UE. Nel caso non esista un tale trattato è possibile che bisogni assicurarsi appositamente nel paese di studio, pagando una somma mensile.
Ulteriori informazioni sulla copertura assicurativa danno i distretti sanitari. Con domande specifiche è possibile rivolgersi allo sportello per l’estero.

 

Che cosa devo fare se studio in Alto Adige?

Informazioni dettagliate sui servizi sanitari per studenti e studentesse offre la Libera Università di Bolzano: per cittadini UE e per cittadini extracomunitari

 

Avvisi specifici per la Germania e la Svizzera (in lingua tedesca)

Assicurazione sanitaria a Monaco di Baviera

Assicurazione sanitaria in Svizzera